Quando si parla di riabilitazione, è fondamentale comprendere le diverse tipologie di intervento per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. In Korian mettiamo sempre al centro il benessere della Persona, offrendo in questo senso una gamma completa di servizi riabilitativi studiati su misura per garantire il massimo recupero e migliorare la qualità della vita. Il nostro impegno quotidiano si riflette infatti nella cura e nell’attenzione che dedichiamo a ogni paziente, sia nelle nostre strutture specializzate che direttamente a domicilio.

In questo articolo, vogliamo accompagnarvi nella scoperta delle peculiarità e della qualità dei nostri servizi di riabilitazione intensiva, estensiva e domiciliare. Spiegheremo nel dettaglio le differenze tra queste modalità di trattamento, illustrando come ciascuna possa rispondere efficacemente alle diverse esigenze riabilitative.

Conoscere queste differenze è essenziale per fare una scelta consapevole e informata, sempre con l’obiettivo di garantire il miglior percorso di cura per chi ci sceglie. Ogni percorso riabilitativo è unico, e per questo lavoriamo ogni giorno con dedizione e passione per offrire soluzioni che rispondano davvero alle esigenze di chi si affida a noi. Ed è proprio dal valore della consapevolezza della nostra offerta che vogliamo partire: perché è fondamentale offrire una riabilitazione di qualità?

Riabilitazione, il terzo pilastro della salute

La riabilitazione costituisce il terzo pilastro del sistema sanitario, accanto alla prevenzione e alla cura, completando le attività volte a tutelare la salute dei cittadini. Questo processo è essenziale per portare una persona anziana o con disabilità a raggiungere il miglior livello di autonomia possibile sul piano fisico, funzionale, sociale, intellettivo e relazionale. Di fatto è possibile distinguere tra due principali attività di riabilitazione:

  • Attività di riabilitazione sanitaria: queste comprendono interventi valutativi, diagnostici, terapeutici e altre procedure finalizzate a superare, contenere o minimizzare la disabilità e le limitazioni nelle attività quotidiane come muoversi, camminare, parlare, vestirsi, mangiare, comunicare e lavorare.
  • Attività di riabilitazione psico-sociale: queste azioni e interventi mirano a garantire alla persona la massima partecipazione possibile alla vita sociale, contenendo la condizione di difficoltà o di handicap.

Generalmente l’attività riabilitativa può essere erogata in diversi regimi:

  • Ricovero ordinario o diurno (day hospital)
  • Assistenza specialistica ambulatoriale
  • Assistenza territoriale domiciliare, ambulatoriale, semiresidenziale o residenziale

In particolare, la riabilitazione intensiva è indicata per chi necessita di un intervento mirato al recupero funzionale dopo un episodio acuto di malattia che ha compromesso improvvisamente la capacità funzionale della persona. Quella estensiva è adatta a chi ha bisogno di stabilizzare e consolidare nel tempo il recupero funzionale acquisito. La riabilitazione domiciliare, infine, è un’opportunità per proseguire gli esercizi di mantenimento senza la necessità di muoversi da casa per un trattamento in regime di ricovero o ambulatoriale.

Korian, un punto di riferimento nella riabilitazione funzionale in struttura e a casa del paziente

La riabilitazione è dunque un processo complesso e articolato, che può variare significativamente in base alle condizioni di partenza del paziente e agli obiettivi di recupero. Per rispondere efficacemente a queste diverse esigenze, in Korian offriamo tre principali modalità di riabilitazione: intensiva, estensiva e domiciliare. Ognuna di queste tipologie è pensata per rispondere a specifiche necessità, e la nostra esperienza ci permette di individuare il percorso più indicato per ogni singolo caso.

Il Gruppo Korian, leader europeo nei servizi di assistenza e cura, conta infatti decine di strutture sanitarie specializzate in diverse aree di intervento su tutto il territorio nazionale. I nostri centri di riabilitazione sono progettati per consentire il massimo recupero dei pazienti. Attraverso interventi valutativi accurati e percorsi terapeutici personalizzati, favoriamo il miglior recupero funzionale possibile.

La nostra offerta si estende anche alla riabilitazione domiciliare. Questa modalità permette ai pazienti in condizioni idonee di continuare il percorso riabilitativo al proprio domicilio senza rinunciare alla qualità e alla professionalità che contraddistinguono i servizi Korian.

Scopriamo insieme le caratteristiche e i punti di forza della riabilitazione intensiva, della riabilitazione estensiva e, infine, della riabilitazione domiciliare.

Riabilitazione intensiva: recupero avanzato per problematiche significative

La riabilitazione intensiva rappresenta un’attività ospedaliera cruciale per il recupero di disabilità significative e modificabili. Si distingue per la necessità di una sorveglianza medico-infermieristica continua, 24 ore su 24. Questo tipo di riabilitazione è infatti progettato per pazienti che richiedono interventi intensivi e personalizzati per il recupero funzionale.

L’ approccio intensivo permette di ottenere risultati significativi nel minor tempo possibile, adattandosi comunque alle esigenze specifiche di ciascun paziente, con possibilità di variazione in casi particolari.

La riabilitazione intensiva è particolarmente indicata per pazienti con disabilità gravi che possono beneficiare di un recupero funzionale mirato e tempestivo. Questa modalità di trattamento coinvolge un team multidisciplinare di specialisti, tra cui medici, fisioterapisti, infermieri e altri professionisti della salute, che lavorano insieme per sviluppare e attuare un piano di cura personalizzato.

L’obiettivo principale della riabilitazione intensiva è senza dubbio quello di migliorare la qualità della vita del paziente con un programma riabilitativo precoce e concentrato nel tempo, riducendo al minimo le limitazioni funzionali e promuovendo il massimo livello di autonomia possibile. Questo tipo di intervento può essere essenziale per pazienti che hanno subito traumi, interventi chirurgici complessi o che presentano patologie neurologiche gravi, offrendo loro una possibilità concreta di recupero e reintegrazione nella vita quotidiana.

Riabilitazione estensiva: supporto continuo per il recupero funzionale

La riabilitazione estensiva è fondamentale per pazienti con disabilità che, pur avendo potenzialità di recupero funzionale, non possono sostenere un trattamento intensivo. Questi pazienti necessitano di ospedalizzazione a causa di una condizione di instabilità clinica, richiedendo una sorveglianza medico-infermieristica continua, 24 ore su 24. Questo regime meno intensivo consente ai pazienti di ricevere il trattamento necessario senza sovraccaricarli, garantendo un equilibrio tra attività riabilitativa e riposo.

È indicata per pazienti che non possono sopportare sessioni più lunghe e intensive, e permette un recupero graduale e continuo, favorendo miglioramenti stabili e duraturi nel tempo. Un team multidisciplinare di medici, infermieri, fisioterapisti e altri specialisti lavora insieme per creare piani di cura personalizzati, mirati alle specifiche esigenze di ogni paziente.

L’obiettivo della riabilitazione estensiva è quindi quello di migliorare la qualità della vita del paziente, promuovendo il massimo livello di autonomia possibile e riducendo le limitazioni funzionali.

Riabilitazione domiciliare: cura personalizzata nel proprio ambiente di vita

La riabilitazione domiciliare è destinata a pazienti che, per motivi clinici, non possono essere trasportati in strutture ambulatoriali. Questi pazienti necessitano di cure riabilitative a casa perché il trasporto potrebbe rendere inefficace l’intervento o risultare rischioso dal punto di vista sanitario.

La riabilitazione domiciliare offre un approccio personalizzato e mirato, adattato alle specifiche esigenze del paziente, permettendo loro di ricevere cure di alta qualità senza lasciare il comfort della propria casa. Un team di professionisti qualificati, tra cui medici, fisioterapisti e infermieri, lavora in sinergia per sviluppare e attuare un piano di cura che massimizzi il recupero funzionale e l’autonomia del paziente. Questa modalità di intervento è ideale per pazienti con condizioni che richiedono un monitoraggio costante ma che possono trarre beneficio da un ambiente familiare e sicuro. La riabilitazione domiciliare mira così a migliorare la qualità della vita del paziente, riducendo le limitazioni funzionali e promuovendo il massimo livello di indipendenza possibile.

 

Articolo realizzato con il contributo del Dottor Luca Maria Munari.

Resta in contatto, iscriviti alla nostra newsletter